Corso
Restauro 4.0

Tecnico Superiore per la conduzione del cantiere di restauro architettonico.

Obiettivi del corso

Formare un esperto in progettazione, pianificazione ed esecuzione di interventi di restauro architettonico e recupero del patrimonio storico-culturale, in grado di occuparsi della programmazione dei lavori, della gestione del cantiere e della computazione delle opere.

Profilo professionale

Il Tecnico Superiore per la conduzione del cantiere di restauro architettonico opera come responsabile di un cantiere di conservazione, manutenzione e restauro/recupero architettonico del patrimonio storico-culturale, per conto di imprese private e di enti pubblici o privati, gestori di parchi e siti di rilevanza storico-culturale, utilizzando gli strumenti tecnologici più avanzati, nel rispetto dei recenti orientamenti legati alla transizione digitale ed ecologica. Collabora nelle fasi di pianificazione, gestione e controllo dei processi progettuali ed esecutivi. Assicura la corretta conduzione delle attività operative rapportandosi e inserendosi nel quadro organizzativo che vede impegnati i diversi attori, nel rispetto degli standard di qualità, sicurezza e salvaguardia dell’ambiente.

Competenze

il Tecnico Superiore acquisirà elevate competenze necessarie a:

  • Rapportarsi e collaborare con gli attori del processo e con gli enti di controllo

  • Pianificare e programmare le attività progettuali ed esecutive

  • Identificare le caratteristiche del bene e dei materiali, valutare lo stato di conservazione, definire e controllare le corrette modalità di intervento

  • Organizzare e gestire il cantiere di restauro/recupero per gli aspetti tecnico-amministrativi, normativi, manutentivi, della sicurezza e della qualità

  • Verificare attuazione ed efficacia degli interventi anche finalizzati alla messa in sicurezza

  • Collaborare alla valutazione degli interventi di conservazione e manutenzione per prevenire, limitare e/o rimuovere le cause di degrado e di dissesto

Iscrizione

modulo iscrizioneIscrizione: Scarica il modulo di iscrizione clicca qui
Compilalo e caricalo nel Form sottostante!

 

Carica Modulo Iscrizione
Documento di identità
Titolo di Studio

In alternativa, puoi inviare il modulo e gli allegati (documento di identità, titolo di studio), alla mail info@its-fondazionearchimede.it

Consulta le Faq

Dubbi o maggiori informazioni? Consulta le domande e risposte.

Sì, i corsi sono a numero chiuso e sono riservati a un numero massimo di 25 studenti.

Il requisito minimo di accesso è il possesso del Diploma di Istruzione Secondaria Superiore (Licei, Istituti Tecnici e Istituti Professionali).

Certo, sono numerosi gli studenti della Fondazione già in possesso di Laurea di primo e secondo livello.

No, possono partecipare anche gli occupati. Peraltro, molti studenti della Fondazione lavorano già in imprese del settore turistico-culturale e, con la frequenza del corso, riescono a migliorare le proprie opportunità di carriera, acquisendo elevate competenze tecniche e professionali.

La frequenza dei corsi è articolata in due fasi. Una parte iniziale, pari a circa il 60% del corso, sarà svolta in aula con metodologie di didattica laboratoriale ed esperienziale: lo studio delle discipline teoriche sarà sempre accompagnato dall’approfondimento di casi pratici, visite in azienda e workshops. Il restante 40% sarà svolto direttamente in azienda, tramite la formula dello stage (learning on the job) per entrare in contatto con le più importanti realtà imprenditoriali del settore.

Sì. E’ necessaria la frequenza di almeno l’80% del corso per poter accedere agli esami finali.

Alla fine di ogni Unità Formativa, il docente del corso sottoporrà gli studenti ad una sessione di esami. La valutazione finale sarà espressa in trentesimi. Al termine del percorso si svolgerà l’esame conclusivo per il conseguimento del titolo con valutazione espressa in centesimi.

Al termine del percorso si sosterrà un Esame di Stato, alla presenza di una commissione presieduta da un docente universitario designato dal MIUR. Il titolo di studio che si otterrà sarà quello di “Tecnico Superiore”, livello V delle qualifiche europee, corredato di Europass supplement che ne consente il riconoscimento in tutti i paesi europei.

Certamente, il titolo di studi è riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione e del Merito in quanto i percorsi ITS sono percorsi ministeriali paralleli ed alternativi a quelli universitari.

Oltre la metà dei docenti del corso saranno esperti del settore di riferimento, dunque proverranno dal mondo delle imprese. Per la restante parte la Fondazione si affiderà a docenti universitari e di istituti di istruzione secondaria superiore.

Fondazione Archimede e aziende del settore operano in stretta sinergia, sia nella fase di programmazione per l’individuazione del profilo professionale e delle unità formative oggetto di studio, sia nella fase di erogazione delle docenze che nella fase di stage. Gli studenti, dunque, saranno sempre a stretto contatto con le aziende e, nella maggior parte dei casi, le prime opportunità lavorative si ottengono proprio nelle aziende in cui si sono svolti gli stage.

Il MIUR, ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, ci dice che oltre l’80% degli studenti ITS trova occupazione alla fine del percorso, prevalentemente in aree coerenti al titolo.
fonte: MIUR. (http://www.indire.it/progetto/its-istituti-tecnici-superiori/monitoraggio-nazionale)

Per riconoscimento Crediti Formativi Universitari si intende che lo studente laureato che ha già conseguito un esame presente nel nostro percorso di studi, può richiedere l’esonero dalla frequenza dello stesso modulo e dallo svolgimento del relativo esame finale. Il riconoscimento CFU è previsto anche in uscita: lo studente che consegue il titolo di Tecnico Superiore presso la Fondazione Archimede, ed intende continuare gli studi per conseguire la laurea, può richiedere alla segreteria universitaria il riconoscimento crediti per gli esami sostenuti all’interno del percorso ITS: l’università generalmente provvede ad accreditare un numero di crediti sulla base delle ore di lezione del modulo sostenuto (un singolo credito universitario corrisponde a 25 ore tra lezione e impegno di studio individuale).

Dal 2022 i nostri studenti possono chiedere il riconoscimento di 1.5 punti nelle GPS di prima e seconda fascia infanzia/primaria, secondaria di primo e secondo grado, ITP e sostegno, per il diploma conseguito al termine del percorso ITS-MIUR, quale “titolo culturale” come specificato negli allegati all’O.M. 112/2022